10.000 € per il tuo eCommerce?
Sfrutta il Voucher per la digitalizzazione delle PMI.
SCOPRI COME OTTENERLO >

Web Analytics per e-Commerce: perchè è necessario e come fare reportistica per misurare le performance

Web Analytics per e-Commerce: perchè è necessario e come fare reportistica per misurare le performance

I dati e il modo in cui si presentano sotto i nostri occhi sono spesso confusi e contraddittori se non vengono organizzati ed analizzati in modo corretto. Fare web analytics significa misurare, raccogliere, analizzare e fare una reportistica dettagliata sulla performance del tuo e-Commerce.
L’argomento che voglio affrontare oggi è uno di quelli che può provocare dentro di noi un certo “disagio” perché la website analysis è vista, dai molti, come un lavoro meccanico e poco stimolante. La realtà dei fatti però è ben diversa! Il report infatti è il motore che alimenta le tue analisi e la tua strategia: la reportistica ci permette di capire quali sono i comportamenti degli utenti, le ore in cui interagiscono sul sito, i giorni o il periodo migliore per le vendite e il momento per fare ulteriori investimenti. La digital analysis, quindi, è alla base per monitorare le metriche e le KPI (Key Performance Indicator) di riferimento e dare indicazioni puntuali sulle performance dell’e-Commerce.

Come si crea un report?

In MW adottiamo un unico report di riferimento che utilizziamo come punto di partenza per le analisi. Successivamente, per ogni nostro cliente, selezioniamo le metriche e gli indicatori di performance che vogliamo monitorare in relazione al tipo di e-Commerce e al mercato di riferimento. Grazie a questa uniformità di base dei documenti, la sua lettura e interpretazione è garantita tra tutti i membri del team che, per aspetti diversi, devono intervenire o leggere i dati correttamente. Oltre a questo “canovaccio elettronico”, utilizziamo un sistema tracciato di recupero dei dati (dove sono stati presi i dati, su quale piattaforma e come) cosicché, anche a distanza di tempo, possiamo recuperare la fonte dal quale abbiamo preso il dato per completare una metrica specifica.
Oltre a fornirci una facile interpretazione dei documenti, questo metodo, che ovviamente ricordiamo non essere universale, da un senso di ordine e pulizia ai nostri archivi.

Fatta questa breve introduzione arriviamo al dunque.

Come si crea effettivamente un report: adotta un ecosistema condiviso

Google Analytics: analisi KPI
Per comodità e praticità in agenzia abbiamo deciso di sostituire il classico excel, con i fogli di calcolo di Google. Questa decisione deriva dal fatto che i documenti sono molto più accessibili in qualsiasi momento o luogo e device, accedendo semplicemente alla propria mail. Inoltre i documenti di Google danno la possibilità di condividere il file con colleghi e/o clienti, senza recare problemi di formato al file nell’ eventualità che si passi da sistema operativo iOs a Microsoft e viceversa.

Quali sono i dati più rilevanti da trovare?

Personalmente ho deciso di effettuare una reportistica settimanale oltre che mensile, in modo da avere sott’occhio l’andamento del sito anche durante il mese, e non solo alla fine di esso.

Decisa la temporalità del report, iniziamo con le metriche più rilevanti per l’e-Commerce:

  • *Sessioni
  • *Ordini sito
  • *Ordini conclusi
  • *Fatturato sito
  • *Fatturato IVA esclusa
  • *Fatturato IVA esclusa Spese di spedizione escluse

Come trovare i dati delle metriche selezionate?

Per quanto riguarda le sessioni, gli ordini sito e il fatturato del sito utilizziamo uno strumento di analisi fornito direttamente da Google. Ebbene sì, a volte la risposta corretta è anche la più ovvia, stiamo parlando proprio di Google Analytics. Vediamo insieme come trovare nella piattaforma i dati e capire perché sono importanti.

Partiamo dal primo punto: le sessioni. Ricordo innanzitutto cosa sono, soprattutto per i novellini del mestiere ;-). Con questo termine s’intendono le diverse interazioni che l’utente può effettuare in un preciso lasso di tempo sul nostro e-Commerce.
Per compilare quindi la metrica relativa sul report accedi al Google Analytics del sito, cerca nel menù di sinistra il TAB “Pubblico” e fai click sulla sottocategoria “Panoramica”. A questo punto seleziona ed applica la settimana o il mese di riferimento e il gioco è fatto. Riporta il valore presente sotto la dicitura “Sessioni” sul tuo report.

Per recuperare gli ordini e il fatturato IVA esclusa seleziona la TAB “Conversioni” e la sua sottocategoria “e-commerce”, nella quale troverai diverse metriche, quella rilevante per compilare il tuo report è “Rendimento delle vendite”. Come per il valore trovato in precedenza – le Sessioni – applica il mese o la settimana rilevante per i tuoi scopi. A questo punto troverai anche gli Ordini sito in basso a destra (es. 1-10 di 120.. n ordini =120) mentre il Fatturato sito IVA esclusa è disponibile sotto la metrica “Entrate”. Ricordati che a questo valore devi sottrarre la percentuale di IVA applicata sui prodotti venduti dal sito.

”Ordini conclusi”, “Fatturato. IVA esclusa” e Fatturato IVA esclusa e SS (spese di spedizione) escluse”.
Perchè cercare anche questi dati? Diciamo che per quanto riguarda gli ordini ed il fatturato trovati in precedenza su Google Analytics abbiamo una visione generale di tutti gli ordini effettuati, ma per sapere quanti ordini sono stati conclusi ed hanno portato effettivamente un fatturato al sito bisogna cercare i dati dalla piattaforma dell’ e-Commerce. Quest’ultima può essere Custom, quindi, i percorsi per recuperare l’informazione variano in base alla sua struttura della piattaforma oppure si può fare affidamento al back office dei famosissimi Magento e Prestashop (non sono gli unici). Vediamo insieme come ricavare i dati su questi due back office.

Focus sulle piattaforme: partiamo da Magento

Selezioniamo nel menù in alto “Advance report”, da qui scegliamo la voce “Vendite”, che ci rimanderà ad un altro sottomenù dove sceglieremo “Ordini”. Ottenuta la schermata, selezioniamo la nostra ormai amata data, che ci accompagna nel report di oggi ed entriamo nel vivo della nostra tabella selezionando lo stato “Spedito”. Lanciamo un refresh della pagina e a questo punto avremo davanti i nostri occhi gli “Ordini” in alto alla tabella con la scritta “Trovati XX”, che riportiamo sul report.

Per quanto riguarda il fatturato purtroppo dobbiamo fare un piccolo passaggio in più, ovvero esportare il file facendo click per l’appunto sul tasto esporta.
Effettuato il download, vi troverete di fronte ad un foglio di calcolo: prendiamo l’ultima colonna, ovvero il “Fatturato complessivo”, la selezioniamo in modo da avere la somma e a quel dato sottraiamo l’IVA, e cosi troviamo il Fatturato IVA esclusa.
Al valore appena trovato sottraiamo la colonna “Spedizione” del foglio di calcolo, il risultato ci darà il Fatturato IVA esclusa e spese di spedizione escluse.

Lo stesso procedimento vale per Prestashop

Una volta effettuato l’accesso, facciamo click su “Ordini” dal menù di sinistra, cosi facendo apparirà un sottomenù del quale selezioneremo nuovamente la voce “Ordini”. A questo punto apparirà la tabella degli ordini, selezioniamo la data che ci interessa, filtriamo lo stato “Consegnato” e a questo punto avremo il totale degli “Ordini conclusi” in alto alla tabella. Per quanto riguarda il “Fatturato concluso IVA e.” lo troviamo esportando il documento e calcolando la colonna con la voce “totali” alla quale sottraiamo la % di IVA dei prodotti.

Concludendo, ogni e-Commerce vive in un proprio ecosistema, l’obiettivo della web analytics o website analysis, e in particolare della reportistica, è quello di confermare o eventualmente aggiustare la strategia del tuo e-Commerce.

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Diamo i numeri!
home_icon_utenti
570

milioni di mail
I volumi annui delle nostre campagne email marketing.
home_icon_campagne
7.000

sviluppatori
La community che ha utilizzato tecnologia MW.
home_icon_fatturato
18

anni di attività
Un indicatore di esperienza e affidabilità.
home_icon_lead
15
persone + 20 collaboratori esterni
Un team completo di professionisti specializzati.
home_icon_crescita
1000 +

clienti
Le aziende che ci hanno dato fiducia.
Scarica “Mobile Commerce in Italia”

Inserisci nome e indirizzo mail per scaricare subito e gratuitamente il documento.

Ho letto e accettato l’informativa sulla privacy.

* Questa informazione è necessaria, grazie.

×
Scarica “e-Commerce Launch Checklist”

Inserisci nome e indirizzo mail per scaricare subito e gratuitamente il documento.

Ho letto e accettato l’informativa sulla privacy.

* Questa informazione è necessaria, grazie.

×
Scarica “Nuova Presentazione Merlin Wizard”

Inserisci nome e indirizzo mail per scaricare subito e gratuitamente il documento.

Ho letto e accettato l’informativa sulla privacy.

* Questa informazione è necessaria, grazie.

×